LEGGE PINTO: RISARCIMENTO PER LE LUNGAGGINI DEI PROCESSI

31 Marzo 2017

Se il processo supera i tre anni per il primo grado, due anni per il secondo grado e un anno in Corte di Cassazione il soggetto ha diritto a chiedere allo Stato il pagamento del danno; tre anni nelle esecuzioni forzate e sei nelle procedure concorsuali.

Questa la durata "ragionevole".

L'indennizzo è di ammontare non inferiore a € 400,00 e non superiore a € 800,00 per ciscun anno in cui il processo ha ecceduto la durata ragionevole.